| Visite guidate

Visita a San Gregorio al Celio e agli oratori di Santa Barbara, Sant’Andrea e Santa Silvia – 24 Maggio 2014

San Gregorio Senza dubbio uno dei luoghi più intatti e affascinanti di Roma, il colle del Celio conserva la memoria tangibile di uno dei più grandi papi dell’antichità, Gregorio I Magno (590-604). Qui infatti egli fondò un grande monastero, trasformando e ampliando la sua ricca dimora, e costruì la chiesa dedicata a S. Andrea. Fanno da cornice gli splendidi oratori, risistemati all’inizio del ‘600 da Cesare Baronio per il cardinale Scipione Borghese. Il più antico, quello di S. Barbara, era il tablinum estivo dell’antica domus di Gregorio, da lui trasformato in “mensa pauperum”, mensa dei poveri. Nell’oratorio centrale, anch’esso dedicato a S. Andrea, due grandi affreschi di Guido Reni e di Domenichino risalgono ai primi anni romani dei due grandi pittori emiliani di scuola classicista.
Avremo anche l’occasione di visitare un enigmatico manufatto antico, l’aula absidata risalente al V secolo conosciuta come la Biblioteca di Agapito.

(a cura di Rossella Faraglia)
Appuntamento: Piazza di San Gregorio 1, ore 9:30

(Visited 52 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter!

Resta aggiornato e ricevi le nostre newletter d'arte, i video e tutte le informazioni sugli eventi in programma.