Visita alla Chiesa di Santa Caterina della Rosa ai Funari – 18 Marzo 2016

La chiesa, un tempo dedicata alla Vergine, è ricordata in una bolla del 1192 con una doppia denominazione, una che ricorda una domina Rosa, probabilmente una benefattrice che contribuì alla sua costruzione, e l’altra che rimanda al castrum aureum, e cioè al Circo Flaminio, così come era definito nel Medioevo, sul quale evidentemente poggiano le sue fondazioni. La chiesa venne concessa ad Ignazio di Loyola che vi fondò un monastero per fanciulle povere e “pericolanti”, figlie cioè di cortigiane o meretrici, e fu lo stesso Ignazio ad ottenere un finanziamento per la ricostruzione della chiesa dal cardinale Federico Cesi. L’incarico venne assegnato a Guidetto Guidetti, allievo di Michelangelo, che in un tempo brevissimo terminò l’impresa. La chiesa cambiò titolazione e venne dedicata alla santa di Alessandria.
Le cappelle dell’interno sono decorate dai maggiori artisti della Controriforma, ma su tutti spicca Annibale Carracci la cui splendida S. Margherita suscitò l’ammirazione di Caravaggio.

A cura di Rossella Faraglia
Costo: € 7,00 visita guidata + € 2,00 per l’oblazione richiesta ai gruppi
Appuntamento: ore 10:00 – Via dei Funari, di fronte alla chiesa

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter!

Resta aggiornato e ricevi le nostre newletter d'arte, i video e tutte le informazioni sugli eventi in programma.