Visita al Museo di Palazzo Venezia – 4 Marzo 2017

Un museo centralissimo e sconosciuto in un palazzo al contrario molto conosciuto, affacciato sulla piazza più centrale di Roma, Piazza Venezia. Il Palazzo di Venezia prese questo nome quando, nel 1564, fu ceduto dal papa Pio VI alla Repubblica di Venezia. Proprio un papa veneziano, Paolo II Barbo, a metà Quattrocento aveva promosso l’ampliamento e la ristrutturazione in forme rinascimentali aggiornatissime di strutture edilizie già esistenti. Anche se non ci sono prove dirette, Leon Battista Alberti fu certamente tra i consiglieri. Nel 1797 il palazzo passò all’Austria che lo tenne come sede diplomatica fino al 1916, quando tornò all’Italia. Dal suo “balcone” Mussolini emanò la famigerata dichiarazione di guerra. Dal nucleo della collezione di Paolo II (gemme, monete, tessuti preziosi) si è sviluppata successivamente un’importante raccolta lapidaria e pittorica che trova spazio nelle sale del Palazzo e nella loggia del “Viridario”, il bel cortile a giardino situato tra il palazzo e la chiesa di San Marco, di cui Pietro Barbo fu cardinale titolare prima di diventare papa.

A cura di Rossella Faraglia
Appuntamento: ore 10:00, via del Plebiscito, 118
Costo: € 7,00 visita guidata + € 5,00 biglietto (ridotto € 2,50)

(Visited 14 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter!

Resta aggiornato e ricevi le nostre newletter d'arte, i video e tutte le informazioni sugli eventi in programma.