Gita di un giorno a Firenze – 5 maggio 2018

Quasi tutti siamo stati a Firenze, anche più una volta. Ci siamo dimenati tra masse di turisti chini sulle guide o, al contrario, con il naso all’insù, verso la cupola di Santa Maria del Fiore. Ma forse pochissimi di noi hanno avuto la possibilità di visitare una meta non conosciuta ai più e ancora fuori dai circuiti tradizionali, sebbene sia la prima opera rinascimentale dell’umanità. Il 5 maggio saremo a Firenze per visitare lo Spedale degli Innocenti.
Iniziato da Filippo Brunelleschi nel 1419 e riaperto dopo un accurato restauro solo meno di un anno fa, oggi l’edificio ospita uno dei musei più interessanti del capoluogo toscano.

Spedale degli Innocenti: restauro dei Putti di Andrea Della Robbia

È stato uno dei primi istituti europei laici dedicati all’accoglienza e alla cura dei bimbi abbandonati o orfani. Ognuno di loro portava con sé un piccolo oggetto per essere riconosciuto in futuro. L’insieme di questi segni di riconoscimento costituisce oggi un archivio impressionante e consultabile.

Oggetti-memoria degli Innocenti di Firenze.

 Dieci celebri putti

Sono i puttini in terracotta invetriata realizzati da Andrea della Robbia a metà del Quattrocento per la facciata dello Spedale degli Innocenti e uno dei maggiori esempi della nuova scultura fiorentina al fiorire del Rinascimento.

Qualche capolavoro che forse non conoscete ancora …

Il Museo degli Innocenti ospita al secondo piano una carrellata di capolavori del Gotico e del Rinascimento fiorentini. Da Bernardo Daddi a  Sandro Botticelli, da Luca della Robbia a Domenico Ghirlandaio, si tratta di una serie di opere poco note che rappresentano “i pezzi forti” della collezione.

Visuali mozzafiato

Beh, la cupola di Santa Maria del Fiore rimane pur sempre la protagonista di ogni gita fiorentina che si rispetti e di certo non verremo meno nemmeno stavolta a godere della sua bellezza, anzi ne faremo scorpacciate!

I protagonisti della nostra gita fiorentina di sabato 5 maggio :

Santa Maria Novella, Battistero, Basilica di San Lorenzo

A cura di Sonia Bozzi e Rossella Faraglia
Appuntamento: ore 7:30 entrata Stazione Termini Via Giolitti, sotto il tabellone luminoso
Costo: € 85,00: visita inclusi biglietti musei e chiese e viaggio andata e ritorno in treno; € 45,00 escluso viaggio in treno

(Visited 12 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter!

Resta aggiornato e ricevi le nostre newletter d'arte, i video e tutte le informazioni sugli eventi in programma.