| Visite guidate

Foto della Visita alla Basilica Santi Pietro e Paolo – 9 Ottobre 2021

Parte dello skyline dell’EUR, “punto cospicuo” di notevole altezza, la basilica dei Santi Pietro e Paolo è una grande sconosciuta.

Oggi con Matteo Piccioni l’abbiamo scoperta e visitata, come punto finale del nostro percorso sulla storia dell’E42.

La basilica è uno dei due poli di un asse visivo che all’altro capo termina con l’edificio dell’Archivio di Stato e di un altro che, in diagonale, termina sul Palazzo della Civiltà italiana. Posizione volutamente eminente per una chiesa che poco meno di dieci anni dopo la firma dei Patti lateranensi normalizza opportunisticamente il rapporto di Mussolini con una Chiesa che non è più potenza territoriale e in debito di visibilità.

Viste le premesse, avrebbe potuto essere ancora più magniloquente. La formula scelta invece ricalca tutto sommato con sobrietà modelli formali antichi (le chiese a croce greca) e obbligatoriamente la memoria dei due santi apostoli, a custodia della Terza Roma che non arrivò mai sulle sponde del Tirreno.

La guerra infatti interruppe il roboante sogno e la chiesa, iniziata nel 1938, nelle giornate successive all’8 settembre 1943, fu teatro di bombardamenti. Solo dieci anni più tardi ricominciarono i lavori che terminarono nel 1955. Eretta a parrocchia nel 1958 ma – incredibilmente – consacrata solo nel 1966.

Cosa accadeva nel frattempo in campo artistico e nella decorazione delle chiese ? Il difficile rapporto del tema sacro con la contemporaneità a Roma, sia negli anni ‘30 -’40 che negli anni successivi alla fine della guerra si tocca con mano, soprattutto in ambito scultoreo, sebbene siano attivi nella chiesa i migliori scultori di questo ampio periodo, principalmente Giovanni Prini e Attilio Salvi, nonché Duilio Cambellotti.

Insomma come sempre, un monumento che credevamo avesse poco da dirci, si apre al dialogo e ci parla della nostra problematica storia.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter!

Resta aggiornato e ricevi le nostre newletter d'arte, i video e tutte le informazioni sugli eventi in programma.